La storia di Filippo

A soli 23 anni Filippo lavora come cuoco – o meglio come chef d’élite – a Londra. Ecco come ce l’ha fatta…


Migliorare le prospettive di un futuro migliore, investendo su se stessi, è la cosa più intelligente che possiamo fare. Ci sono persone che si accontentano di quello che hanno, del lavoro che fanno e sono felici tutta la vita. Ci sono persone che lo sono state per anni e a trenta, quarant’anni, delusi delle continue illusioni e dei perseveranti sbalzi d’umore di una politica poco concentrata sulla qualità di vita del cittadino, decidono di cambiare. Investono su se stessi, provano diverse strade, vuoi nel proprio paese, vuoi all’estero, ma se vogliono cambiare davvero, un rimedio lo trovano. Certo, quando si passano i trent’anni in molti dei casi si ha famiglia, un fidanzamento o una situazione familiare, che per diversi motivi potrà impedire di farlo all’estero, ma se si vuole migliorare le proprie aspettative, la prima cosa da fare, è crederci. Non esiste un’età per farlo, ma se si hanno vent’anni è meglio. Continua a leggere La storia di Filippo

Annunci

37 cose che nessuno ti dice sull’emigrazione

 

Cose che dovete sapere prima di emigrare

  1. Quello che per me è il Paradiso per te può essere l’inferno
  2. Una nazione che ti piace a 20 anni può non piacerti a 30
  3. Sarai sempre uno straniero anche quando diventi cittadino della nazione  straniera.
  4. Un giorno penserai a dove vuoi essere seppellito (all’estero o in Italia)
  5. Per i nuovi amici sarai un mago della cucina solo perché sei italiano e anche se non hai mai cucinato in vita tua.
  6. Si mangia bene anche all’estero
  7. I tuoi figli nati e cresciuti all’estero probabilmente non sapranno pronunciare il cognome italiano correttamente
  8. In alcune nazioni inizierai a mangiare cena alle 6 di sera
  9. Adorerai piatti delle cucina straniera che avevi giurato che non avresti mai mangiato
  10. Conoscerai versioni ‘indigene’ di piatti italiani che ti lasceranno senza parole
  11. Continua a leggere 37 cose che nessuno ti dice sull’emigrazione

Dedicato a tutti gli Chef e Pizzaioli in giro per il mondo e non!