Davide, il miglior pizzaiolo al mondo

Intervistato da Giancarlo Donadio nel 2013, Davide risponde così:

Ha vinto il campionato mondiale delle pizze nella sua Napoli, battendo oltre 500 partecipanti provenienti da 47 Paesi diversi. Davide Civitiello, 29 anni, con il suo impegno e la sua passione ha riportato dopo otto anni il prestigioso Trofeo Caputo nelle mani di un napoletano. La sua vittoria giunge a coronamento di una lunga gavetta iniziata in giovanissima età e proseguita con esperienze in tutto il mondo: New York, Copenaghen, Tokyo, Buenos Aires.

A Millionaire racconta i segreti del suo successo.

Come nasce la tua passione?

Tutto è iniziato quando un amico di famiglia mi portava dopo la scuola nella sua pizzeria per mostrarmi i segreti del mestiere. Avevo nove anni e incontravo l’arte della pizza. Da quel giorno è scattata la passione che non ho più abbandonato. Dopo le scuole medie ho iniziato la mia avventura professionale».
Poi hai deciso di viaggiare…

Dopo la morte del mio maestro volevo mettermi alla prova in realtà nuove. Allora sono partito. Avevo 17 anni. Ho girato tante città del mondo per acquisire fiducia nei miei mezzi e imparare. Viaggi in Europa, Asia, Sud America, dove ho incontrato culture e persone straordinarie».

Su cosa hai puntato per vincere la competizione?

Ho “semplicemente” preparato una pizza napoletana, mettendoci la stessa passione con cui lavoro ogni giorno della mia vita. Poi acqua, sale e farina… Ma l’ingrediente più importante è il pizzaiolo e la voglia che mette nel rendere il suo mestiere qualcosa di speciale».
Quanto può guadagnare un pizzaiolo della tua professionalità?

Dai 3mila euro in su al mese. All’estero ho guadagnato anche cifre superiori a 4mila euro». Che consigli daresti a un giovane che vuole iniziare il mestiere? «Mi occupo anche di formazione per giovani pizzaioli. La prima regola che cerco di trasmettere è non pensare al guadagno. Bisogna dedicarsi anima e corpo al mestiere. Poi i risultati e i riconoscimenti economici arriveranno»
Progetti per il futuro?

Mi piacerebbe aprire una pizzeria tutta mia. Nel frattempo, sarò protagonista di un programma televisivo in Argentina. Insieme a un grande chef Donato De Santis (fu il cuoco personale di Gianni Versace ndr) insegneremo ai telespettatori come fare una buona pizza napoletana».

Tratto da Millionaire.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...